Progetto “Io Ti Lego” dell’ITI Lucarelli in collaborazione con Ferrovie Italiane

t2

timt2t5t17

Presentati i risultati del progetto “Io Ti Lego” dell’ITI Lucarelli in collaborazione con Ferrovie Italiane

Eliminare gli stereotipi di genere per stimolare la presenza femminile nei mestieri tecnici. Questo uno degli obiettivi del progetto IoTiLego realizzato nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro dall’ITI G. B. Lucarelli di Benevento.

Io Ti Lego” è un progetto formativo, nato in collaborazione con Ferrovie Italiane, all’interno dell’iniziativa “Wim – in viaggio con l’altra metà del cielo”. L’approccio ai mestieri tecnici, di solito non considerati dal mondo femminile, è stato proposto alle bambine delle classi IV e V della scuola primaria San Filippo di Benevento alle attività laboratoriali dell’Istituto Tecnico Industriale. Presentare alle bambine dei modelli concreti cui poi potersi ispirare nell’ambito delle attività solitamente associate al mondo maschile, è stato un modo concreto per superare gli stereotipi di genere.

A presentare i risultati del progetto, questa mattina presso l’Istituto Tecnico Industriale di Benevento, i responsabili RFI del progetto “WIM – in viaggio con l’altra metà del Cielo”, tra cui gli ingegneri Diego Salvatore Barra (dirigente Unità Territoriale di Caserta), Fabio Rapuano (Dirigente Unità territoriale di Salerno), la mentor Carmela Buccione ed i tutor Ivana Marrocco e Giancarlo Salierno. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica dell’ITI G.B. Lucarelli, Maria Gabriella Fedele affiancata dalla collega Marina Mupo del Convitto Nazionale. Ha portato i saluti istituzionali il sindaco di Benevento, Clemente Mastella.  Il Progetto è stato animato dai docenti dell’ITI G.B.B. Lucarelli: Maria Teresa Gianbattista (Diritto), Angelo Zampelli (Laboratorio di Meccanica e Macchine a Fluido), Rinaldo Tornusciolo (Meccanica e Macchine a Fluido) e Giuliano Calvanese (Laboratorio Sistemi e Automazione).

Nel corso del progetto le bambine del S. Filippo hanno assistito attivamente alle attività di laboratorio dei ragazzi dell’Istituto tecnico, a partire dalla progettazione, modellazione e stampa in 3D dei “mattoncini lego” del progetto. La produzione di questi mattoncini è stato il pretesto per stimolare bambine e ragazzi, avvicinandoli alla robotica educativa in modo divertente.

Insieme ad RFI è stato introdotto l’obiettivo di realizzare un prodotto finale al cui che avesse come centralità l’automazione dei passaggi a livello. A fine percorso i ragazzi hanno quindi realizzato un plastico, all’interno del quale una locomotiva scorre su un binario azionata da un quadro di comando, mentre il passaggio a livello a metà binario è azionato in automatico da un sensore.

Per arrivare a tale realizzazione i ragazzi si sono cimentati con le porte logiche (END, OR, NOT), con il CAD e la stampante 3D. Quindi la programmazione del sistema di controllo e l’assemblaggio finale del lavoro è stato svolto tutto in collaborazione continua tra bambine del San Filippo e gli allievi del Bosco Lucarelli. Il prototipo realizzato dai ragazzi ha richiesto quindi l’utilizzo di Autocad 3D, l’automazione è stata realizzata con PLC Siemens S7 1200, mentre con la stampante 3D sono stati realizzati binari, passaggi a livello, rotaie, treno e auto del modellino. Il linguaggio per la programmazione del PLC è il LADDER, con il quale è stato gestito il riconoscimento del sopraggiungere del treno e la chiusura delle barriere, o il riconoscimento di presenze all’interno dell’area di passaggio al fine di inviare segnali di allarme.

La presentazione del lavoro è stata fatta dagli stessi ragazzi dell’Industriale che hanno partecipato al corso. Luigia Cioffi, nell’introdurre la presentazione,rivolgendosi alle bambine del San Filippo, ha colto l’occasione per sottolineare come la sua presenza sia un esempio di come gli stereotipi di genere si possano superare. Lei e le altre compagne frequentano infatti un istitituto tecnico, solitamente associato esclusivamente al mondo maschile, così come successivamente nel mondo del lavoro certi ambienti sembrano di esclusivo appannaggio dei maschi.

A fine evento, dopo i saluti conclusivi, le dirigenti hanno consegnato agli alunni dell’Industriale ed alle bambine del San Filippo l’attestato finale di partecipazione.

 

http://www.ilquaderno.it/presentati-risultati-progetto–quot;io-ti-lego-quot;-dell-;iti-lucarelli-collaborazione-con-ferrovie-italiane-128297.html

http://www.tvsette.net/2018/05/22/iotilego-presentati-i-risultati-delliti-lucarelli-di-benevento/

t9t10t11t12