Obiettivi educativi

DSC_0124 (1)
Sono di carattere generale, finalizzati alla maturazione della persona e presuppongono, come dato di base, il miglioramento del livello
di socializzazione nel rispetto degli altri e dell’ambiente scolastico.
Sono di carattere generale perché tendono a:
- Favorire l’espressione della stima di sé, delle proprie potenzialità;
- Sviluppare il benessere degli alunni, la capacità relazionale e di comunicazione;
- Sviluppare il senso di appartenenza ad una comunità e la partecipazione alla vita della scuola, intesa come luogo privilegiato per un’autentica educazione alla cittadinanza;
- Far conoscere e rispettare le norme sulla partecipazione alla vita sociale, a partire dal contesto scolastico (Regolamento d’Istituto e uso lecito ed appropriato di materiali e strutture), per meglio comprendere il valore e l’importanza del rispetto delle regole;
- Favorire il “protagonismo” degli alunni nella gestione e risoluzione dei loro problemi o bisogni quotidiani;
- Sviluppare la consapevolezza delle motivazioni nei confronti dello studio, quale condizione che faciliti l’apprendimento e ponga le basi di un processo di educazione permanente;
- Migliorare il livello di partecipazione degli studenti all’attività didattica e, quindi, il loro profitto scolastico;
- Promuovere la capacità di riconoscere gli aspetti fondamentali dell’ambiente in cui si vive;
- Offrire un’adeguata conoscenza del rapporto scuola-società e scuola-mondo del lavoro;
- Sviluppare le capacità di scelta e orientamento insieme alla disponibilità, alla mobilità e al cambiamento.
Pertanto essi mireranno:
- Per le prime, a limitare il disagio del passaggio dalla scuola media inferiore alla scuola media superiore e a rafforzare la consapevolezza della scelta dell’indirizzo;
- Per le seconde, ad allargare l’orizzonte dell’alunno nella scoperta di sé, degli altri e della realtà socio-economica affinché, con l’assolvimento dell’obbligo d’istruzione, raggiunga anche la maturità nella scelta del proprio futuro;
- Per le terze e le quarte, a migliorare l’apprendimento delle discipline d’indirizzo e le capacità relazionali e di comunicazione;
- Per le quinte, a realizzare l’orientamento per il lavoro e per la scelta degli studi universitari dopo il conseguimento del diploma, attivando specifici momenti d’approfondimento e d’analisi con l’università, con le istituzioni, con le associazioni imprenditoriali e sindacali.