G.B. Bosco Lucarelli

Giambattista Bosco Lucarelli (Benevento21 maggio 1881 – 22 aprile 1954) è stato un avvocato e politico italiano. Sottosegretario nel Gabinetto Facta, fu vicepresidente dell’Assemblea costituente, deputato, senatore e Sindaco di Benevento.

Biografia

Importante figura politica del Sannio, all’età di venti anni fondò l’Associazione democratica cristiana e l’Unione giovanile cattolica. Ottenuti molti consensi in queste iniziative proseguì la sua opera fondando una Banca cattolica del Sannio e una Federazione delle casse rurali, leghe di agricoltori e cooperative.

Nel 1911 venne eletto Sindaco di Benevento adoperandosi in importanti iniziative come lo sviluppo dell’Istituto industriale che ora porta il suo nome.

Nel 1919 aderì al Partito Popolare diventando in breve tempo vicepresidente nazionale del partito.

Deputato dal 1919 al 1926, effettuò numerosi interventi a favore della parificazione dei diritti fra cooperative socialiste e cattoliche. Sostenitore del decentramento amministrativo, mirò a ricostituire l’antico Sannio fondendo le province di BeneventoAvellino e Campobasso.

Sottosegretario per l’Industria e il Commercio durante il Gabinetto Facta, decadde dal mandato parlamentare a seguito della presa del potere da parte del fascismo.

Tornò nuovamente alla vita politica al termine della seconda guerra mondiale quando fu eletto deputato all’Assemblea costituente ottenendo anche l’incarico di vicepresidente.

Fu anche deputato, senatore e presidente della Deputazione provinciale di Benevento.